Menu
Menu

Psicoterapia Integrata-Corporea

one-on-one- body

La terapia verbale, combinata con le tecniche corporee, favorisce una forte e benefica connessione mente-corpo-emozioni-spirito e una presa di coscienza delle potenzialità personali.

La Psicoterapia integrata-corporea è un tipo di psicoterapia ad orientamento corporeo che tratta la persona nella sua interezza e unicità.
Essendo il focus rivolto all’integrazione “corpo-mente-emozioni-spirito” possiamo pensarla come una psicoterapia interdisciplinare.

Il modello teorico di base fu creato dal Dr. Jack Lee Rosenberg negli anni ’60, in California. Da allora l’approccio è stato via via rielaborato ed affinato e, a tutt’oggi, viene praticato con successo in varie parti del mondo.
I suoi punti di forza sono: la semplicità, l’efficacia, la completezza, la capacità di dare risultati terapeutici stabili e duraturi.

Sempre più persone sperimentano un costante stato di stress, ansia, preoccupazione. Vivono in uno stato di emergenza continua che attiva il loro sistema nervoso per essere costantemente preparati alla “lotta” o alla “fuga”. Il rischio è quello di vivere perennemente in uno stato di elevato stress anche in situazioni di pace e tranquillità esteriori, con conseguenti:
problemi al sistema immunitario, alla sfera sessuale, disturbi digestivi, deficit di concentrazione, disturbi del sonno, solo per citarne alcuni. Diventa quindi necessario correre ai ripari per tempo.

Senza un trattamento volto ad integrare le dimensioni corpo-mente-emozioni-spirito, si rischia di rimanere letteralmente “intrappolati” in uno stato di profondo malessere e instabilità; bloccati in un circolo vizioso fatto di vecchi schemi mentali e ormai inutili automatismi che stanno alla base di comportamenti e relazioni in cui non ci si ritrova più.

La prima sessione: che cosa posso aspettarmi?

Una sessione di psicoterapia integrata di tipo corporeo è individuale oppure rivolta ad un piccolo gruppo (4-6 partecipanti).
La durata è di 60 minuti, settimanalmente.
Il trattamento può essere a breve o a medio termine, a seconda del contratto terapeutico (ovvero il “patto di lavoro” condiviso tra terapeuta-individuo oppure tra terapeuta-gruppo).

Dopo un iniziale assessment individuale, le sessioni successive includono una combinazione di tecniche di respirazione e posturali, esercizi di movimento basati sull’Authentic Movement, massaggio sensitivo gestaltico e tecniche di rilassamento induttivo e immaginativo, unitamente all’interazione verbale.

Le tecniche corporee utilizzate si basano su movimenti di facile esecuzione e contatti fisici leggeri, a volte anche senza il coinvolgimento delle mani, favorendo la piena consapevolezza delle sensazioni corporee e di energia del flusso.

Il tipo di lavoro prevede di indossare un abbigliamento comodo.

Il contatto fisico viene utilizzato solo previo accordo.
Sottolineo che il contatto fisico di tipo sessuale NON è consentito in alcun tipo di psicoterapia corporea.

Già al termine della prima sessione, molti dei miei clienti riferiscono:
♣ lieve innalzamento del tono dell’umore,
♣ riduzione del livello di ansia e di tensioni muscolari al collo e alle spalle,
♣ maggiore consapevolezza di contatto con il proprio Sè corporeo,
♣ migliore chiarezza delle idee.
♣ senso di leggerezza e di benessere generalizzati.

“Il corpo non mente. Anche quando una persona cerca di nascondere i suoi veri sentimenti con un atteggiamento posturale artificiale, il corpo smentisce la posa con lo stato di tensione che si viene a creare”. – Alexander Lowen, Bioenergetica, 1975