Menu
Menu

Movimento-Terapia EBMT

group therapy

Movimento-Terapia di tipo espressivo-relazionale (metodo EBMT – Expressive Body Movement Therapy): il movimento del corpo come cura per riscoprire parti di sé sopite o dimenticate.

La Movimento-Terapia EBMT è una delle tecniche terapeutiche di tipo corporeo che, dato il mio passato di danzatrice, utilizzo con particolare piacere personale.

La Movimento-Terapia usa il linguaggio del corpo e il movimento come strumenti di terapia in grado di aiutare le persone a comprendere e risolvere blocchi emozionali e tensioni muscolari che accompagnano il disagio psicologico.

Il primo step è quello di recuperare la propria capacità espressivo-creativa e poi quella comunicativa per favorire consapevolezza e integrazione sia a livello personale che a livello di relazione interpersonale.

Alcuni principi teorici di riferimento psicodinamico:

  • Corpo e mente interagiscono al punto che un cambiamento nel movimento può influire a livello psicologico;
  • il movimento riflette la personalità;
  • il movimento ha una funzione simbolica e come tale è in grado di rivelare i processi inconsci;
  • l’ improvvisazione creativa permette di sperimentare nuovi modi di essere (espressione-relazione);
  • il movimento può permettere la ricapitolazione delle relazioni oggettuali precoci attraverso la componente non verbale.

La Movimento-Terapia lavora su:

  • Corpo: esplorazione e conoscenza delle diverse parti del corpo e delle possibilità di movimento;
  • Spazio: esplorazione, possibilità di movimento e condivisione dello spazio con gli altri;
  • Peso: esplorazione di forza e delicatezza e gestione delle emozioni;
  • Tempo: esplorazione di ritmi e dimensioni temporali, quali elementi del fluire della vita quotidiana.
  • Nel considerare che il movimento del corpo riflette pensieri e sentimenti dell’ individuo, lo psicoterapeuta riconosce, accoglie e sostiene ogni più piccolo movimento corporeo del proprio cliente, accompagnandolo nello sviluppo di:

  • nuovi e più ampi schemi di movimento;
  • nuovi e più ampi schemi mentali;
  • esperienze emozionali correttive.
  • L’analisi dei nostri movimenti, in relazione ai nostri stati d’animo e a sfumature del nostro carattere, permette di comprendere e arricchire la potenzialità espressiva del nostro corpo, la scelta dei nostri movimenti, la presa di nuove decisioni.

    “I movimenti dell’uomo sono carichi di qualità umane poiché egli, con i suoi movimenti, esprime se stesso e comunica qualcosa del suo essere interiore”. – Rudolf von Laban, “The Mastery of Movement”.